Sciatica – come si cura?

Chi non ha mai sentito parlare di sciatica? E’ soprattutto in questo periodo, l’inverno, che le nevralgie del nervo sciatico sono più frequenti. Nella visione cinese dell’anno l’inverno è dominato dall’elemento Acqua che nel corpo umano sorregge due importanti Canali, il canale del Rene (Shaoyin del Piede) e il canale della Vescica (Taiyang del Piede). Non è un caso che il canale della Vescica, nella parte inferiore del corpo, scorra esattamente in corrispondenza del nervo sciatico.



Ma al di là delle considerazioni su Micro e Macrocosmo e sulla stagionalità di alcune condizioni patologiche, cerchiamo ora di capire meglio cos’è la sciatica, i sintomi principali, le cause e cosa può fare l’agopuntura per trattarla. La sciatica, o per meglio dire sciatalgia, è una nevralgia caratterizzata da forti sensazioni dolorose lungo l’area anatomica percorsa dal nervo sciatico.

SINTOMI

Si caratterizza con una più o meno intensa sensazione di dolore che può andare dall’area lombare (parte bassa della schiena) passando per glutei, coscia, polpaccio fino ad arrivare alla pianta del piede. In alcune situazioni solo uno di questi distretti è interessato (parestesie ad un piede), altre volte invece tutto il tragitto del nervo sciatico è interessato da algie.



L’intensità e la persistenza del dolore variano in base all’eziologia. In alcuni casi il dolore può essere acuto, urente, penetrante e incontrollabile. In altri invece prende caratteristiche più lievi che si esacerbano in determinate circostanze come il movimento, certe posture o lo sforzo. L’ansia, lo stress e le tensioni della vita quotidiana lavorativa tendono a peggiorare la sintomatologia, così come un’alimentazione povera di agenti antiossidanti. Tipicamente il dolore si avverte solo in metà parte del corpo (o gamba sinistra o gamba destra), nei casi più gravi si può invece avere una sindrome sciatalgica bilaterale.

CAUSE



Conoscere la causa della sciatica è fondamentale per poter elaborare il corretto approccio terapeutico, soprattutto se la terapia è l’agopuntura. Di seguito alcune delle principali cause di sindrome sciatica.

Ernia spinale del disco: è la principale causa di sciatalgia. L’erniazione del disco intervertebrale causa la compressione, e conseguente infiammazione, della radice del nervo sciatico.

Sindrome del piriforme: si tratta, forse, di una delle cause meno diagnosticate di sciatica. Il piriforme è un importante muscolo del gluteo e quando è in sofferenza le tensioni tissutali vanno a comprimere il nervo sciatico che anatomicamente passa vicino al corpo muscolare (vedere foto) del piriforme. In questo caso particolarmente utili risulteranno esercizi di stretching muscolare del gluteo.

Discopatia degenerativa: generico invecchiamento, più o meno precoce, del disco intervertebrale.

Stenosi vertebrale o foraminale: il restringimento sia del canale vertebrale, che di quello foraminale può causare una compressione patologica di una o più radici del nervo sciatico.

Spondilolistesi: consiste nello scivolamento anteriore di una vertebra rispetto all’altra. Tale processo comporta quasi sempre l’instaurarsi di una sciatalgia da compressione spinale.

Tumore spinale: evento raro che, in caso di compressione della massa tumorale ai danni del nervo sciatico può comportare una radiculopatia.

Gravidanza avanzata: ovviamente non è una patologia, capita però che i cambiamenti che avvengono nel bacino possano determinare una compressione su più punti del nervo sciatico. E’ una situazione che guarisce naturalmente con il parto, tuttavia spesso risulta piuttosto fastidiosa soprattutto negli ultimi mesi quando è a volte necessario un allettamento forzato il quale tende a peggiorare a sua volta il quadro. Va da sé che in questi casi l’agopuntura è una delle poche terapie attuabili.

CENNI DI ANATOMIA

Per comprendere meglio i sintomi più comuni della sciatica è bene avere due cenni di anatomia del nervo. Esso è il nervo più grande del corpo avendo origine dagli ultimi due nervi spinali lombari e dei primi tre sacrali i quali (punto rosso) riunendosi andranno a correre lungo la parte posteriore della coscia e del ginocchio per poi dividersi in più rami terminali.

In quanto nervo misto esso controlla sia l’azione motoria che sensitiva motivo per cui oltre a dolore lungo il suo decorso, una sciatalgia può anche provocare deficit muscolari.



Da notare che spesso chi soffre di sciatica avverte anche dei fastidi (parestesie) nella parte antero-laterale della coscia la quale è innervata dal nervo femorale (o crurale) qui evidenziato in blu. Pur originando esso da nervi spinali più alti, il nervo femorale ha un punto di contatto (in verde) con i rami lombari del nervo sciatico che possono causare questo corto-circuito”, un formicolio o dolore alla coscia e all’inguine sono dunque possibili nella sciatalgia.

TRATTAMENTO CON AGOPUNTURA

La terapia convenzionale prevede riposo funzionale, terapia antifiammatoria con FANS e corticosteroidi (particolarmente utili in vena o intramuscolo) e nei casi più gravi l’approccio chirurgico.

Pur essendo tutti quanti approcci validi, l’agopuntura può sia appoggiarsi ad essi che, in parte, sostituirsi(1-3-4). Nonostante la letteratura non si ancora del tutto chiara a riguardo, negli ultimi anni molti studi hanno confermato l’efficacia dell’agopuntura nel trattamento della sciatica e non solo, recenti studi (4) hanno mostrato l’azione superiore dell’agopuntura rispetto alla convenzionale terapia iniettiva nel controllo del dolore soprattutto nei setting postoperatori (2).

Ma al di là degli studi scientifici che interessano soprattutto a chi è del settore, un sondaggio svolto dall'”American Specialty Health” del 2016 su circa 89.000 pazienti circa il 93% ha dichiarato che il dolore per il cui trattamento si erano rivolti all’agopuntura era o migliorato o del tutto sparito.

COME FUNZIONA

Solitamente il trattamento si fa utilizzando alcuni punti che decorrono lungo il nervo sciatico e che appartengono in gran parte al meridiano Taiyang del piede (Bladder meridian) e allo Shaoyang del piede (Galbladder meridian). Questa terapia locale ha la duplice azione di sbloccare le tensioni miofasciali e di andare a “disinfiammare” il nervo il più localmente possibile. Alcuni punti del padiglone auricolare possono essere usati anche per modulare corticalmente la percezione di dolore nell’area interessata. Il trattamento non si ferma ad una mera azione anatomica, ma va inquadrata nell’ottica più amplia della Medicina Cinese, la quale considera sempre l’interessamento del Rene e del Vaso Governatore. Spesso già con 2/3 sedute si possono osservare importanti miglioramenti. A questo approccio terapeutico va SEMPRE associata una rieducazione posturale e un corretto stretching dei distretti interessati. In ultimo va ricordato che essendo i nervi scarsamente vascolarizzati, si può trarre giovamento con un’adeguata terapia di supporto a base di integratori di vitamine del gruppo B e di componenti ricchi di Omega3.

Per qualsiasi altra domanda, dubbio o chiarimento contattatemi telefonicamente al 349-4139814 o per mail a simon.grosjean@gmail.com


BIBLIOGRAFIA

Qin, Zongshi et al. “Effectiveness of Acupuncture for Treating Sciatica: A Systematic Review and Meta-Analysis.” Evidence-based Complementary and Alternative Medicine : eCAM 2015 (2015): 425108. PMC. Web. 11 Jan. 2018.

Jan, Andrew L. et al. “Does Ear Acupuncture Have a Role for Pain Relief in the Emergency Setting? A Systematic Review and Meta-Analysis.” Medical Acupuncture 29.5 (2017): 276–289. PMC. Web. 11 Jan. 2018. (ear acupuncture)

Qin, Zongshi et al. “Acupuncture for Treating Sciatica: A Systematic Review Protocol.” BMJ Open 5.4 (2015): e007498. PMC. Web. 11 Jan. 2018.

Anfeng Xiang et al. “The Immediate Analgesic Effect of Acupuncture for Pain: A Systematic Review and Meta-Analysis,” Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine, vol. 2017, Article ID 3837194, 13 pages, 2017.

#auricoloterapia #EBM