L’Agopuntura rilassa?

Certo che si! Può sembrare strano che degli aghi posizionati in alcune parti del corpo possano avere come costante risultato un profondo rilassamento, ma è proprio così e da un po’ di tempo la scienza ne ha scoperto il meccanismo.


Tutti quanti, dopo un trattamento di Agopuntura, hanno la sensazione di sentirsi più rilassati, con maggiore lucidità mentale e al tempo stesso stranamente “assente”. Per anni si sono fatte ipotesi sul perché avvenisse ciò, ora finalmente lo sappiamo con certezza. La risposta sta nel cambiamento che avviene nel cervello, più precisamente nella qualità delle onde cerebrali. Facciamo ora un passo indietro e vediamo cosa sono le onde cerebrali.

L’attività elettrica dell’encefalo viene analizzata, tramite l’EEG, osservandone l’andamento ondulatorio, ad onda elettromagnetica. Ci sono 4 tipi di onde cerebrali, ciascuna di essa associata ad un livello di attività del cervello stesso:

  1. Onde BETA: 12Hz – 38Hz. Sono connesse all’attività di pensiero cosciente, alla fase di veglia attiva. Esso sono indispensabili per poter interagire attivamente con l’ambiente esterno e sono iper-espresse quando l’organismo si trova in una situazione di pericolo. Sono un po’ come un processore che deve accelerare per poter riuscire a gestire tutti gli input. Quando sono presenti troppo di frequente andando ad occupare buona parte della giornata, esse sono sintomo di stress eccessivo e di tensione neuromotoria. In questi casi l’organismo non riesce a guarire e l’innalzamento della soglia di stress ossidativo può comportare un danno tissutale o rallentare la guarigione di una lesione (come una tendinite o altro ancora).

  2. Onde ALPHA: 8Hz – 12Hz. Corrispondono ad uno stato di veglia rilassata, quando ci si concede del tempo per sé per osservarsi e rallentare. E’ tipico della fase precedente al sonno, alla meditazione o alla fase digestiva post-prandiale. Vi è una elevata secrezione di serotonina.

  3. Onde THETA: 4Hz – 8Hz. Associate a meditazione profonda e alla fase di sonno leggero come la fase REM. Esse sono frequenti nei momenti di profonda ispirazione, intuizione, quando in uno stato di semi-coscienza si scopre qualcosa di nuovo e di importante. Possono essere presenti anche quando ci sono dei disordini emotivi importanti e in alcune patologie mentali degenerative.

  4. Onde DELTA: 0.5Hz – 4 Hz. Sono le onde cerebrali più presenti durante il sonno profondo senza sogni. Non si è ancora ben compreso se vi può essere attività cosciente con una presenza massiccia di onde Delta, in quanto è un campo difficilmente esplorabile. In questi momenti viene prodotto l’ormone della crescita (GH). E’ il momento in cui il corpo può dedicarsi pienamente alla guarigione e alla rigenerazione tissutale. Sono le onde cerebrali più frequenti negli infanti e nei pazienti affetti da importanti danni cerebrali.

Da tempo si sa che successivamente ad una seduta di agopuntura (si, ne basta una), vi è una importante produzione di neurotrasmettitori come le endorfine, la serotonina, la dopamina e la noradrenalina, che , per mezzo di un sistema estremamente complesso, determinano anche un generale stato di rilassamento e una riduzione del dolore centrale.

A queste importanti nozioni di neuroscienze, nel Novembre del 2018, grazie ad uno studio dell’Università di Shanghai, si è scoperto il ruolo delle Onde Cerebrali nel determinare gli effetti rilassanti di cui abbiamo parlato. Questa review ha potuto dimostrare che una seduta di agopuntura determina direttamente una diminuzione delle onde Beta (quindi “riduce lo stress”) e aumenta la presenza di onde Alpha (quelle del rilassamento e della lieve meditazione) e le onde Delta (quelle del sonno e della rigenerazione). Lo studio ha inoltre messo in luce un aspetto ancora poco chiaro per cui l’agopuntura andrebbe anche ad aumentare la sincronizzazione delle onde Alpha e questo potrebbe spiegare la “leggerezza” mentale che si avverte dopo una seduta di agopuntura.

Vi è inoltre un ulteriore questione che si sta approfondendo in questi anni, ovvero l‘effetto positivo

dell’agopuntura sui telomeri. Da alcuni studi preliminari sembra che un maggiore presenza di onde, soprattutto Alpha, protegga i telomeri che sono delle strutture del DNA poste alla fine di una sequenza codificante e che in qualche modo la proteggono. Con il passare degli anni i telomeri tendono ad accorciarsi e molti scienziati credono che sia questo il motivo alla base dell’invecchiamento. Una vera e propria medicina anti-aging come l’agopuntura sembra essere efficace proprio nel preservare una buona salute dell’organismo mantenendolo più giovane meno soggetto ai danni del tempo.

Di recente si sta inoltre scop

BIBLIOGRAFIA:

  1. Estimation of the amount of telomere molecules in different human age groups and the telomere increasing effect of acupuncture and shiatsu on St.36, using synthesized basic units of the human telomere molecules as reference control substances for the bi-digital O-ring test resonance phenomenon.

  2. Can Meditation Slow Rate of Cellular Aging? Cognitive Stress, Mindfulness, and Telomeres Elissa Epel Jennifer Daubenmier Judith Tedlie Moskowitz Susan Folkman Elizabeth Blackburn

  3. Cabioglu, Mehmet. (2016). Acupuncture Practices and Brain Waves. OALib. 03. 1-4. 10.4236/oalib.1102639.